Ambient on/off

Sign up

 

Continue

Continue By creating an account you agree to the Terms of Service & Privacy Policy

Wolfgang Amadeus Mozart: un genio musicale

Day 1,838, 14:10 Published in Italy Italy by Cmax15

Wolfgang Amadeus Mozart nasce a Salisburgo il 27 gennaio 1756.
Fin da bambino dimostrò un gran talento musicale: a 3 anni tastava già i tasti del clavicembalo, a 4 sapeva eseguire brevi pezzi, a 5 era in grado di comporre.
Prima che compisse 6 anni, il padre Leopold cominciò a portarlo in giro per l'Europa insieme alla sorella maggiore Maria Anna (anche lei aveva un discreto talento musicale).
Continuò a girare di città in città, di corte in corte, sempre in compagnia del padre, tornando a Salisburgo per brevi periodi di tanto in tanto.

Nel 1777 parte per un altro viaggio, per la prima volta senza il padre, ma in compenso accompagnato dalla madre, che morirà il 3 luglio 1778.
Il padre convinse l'arcivescovo di Salisburgo ad assumere il Wolfgang come organista: Mozart ritorna riluttante a Salisburgo all'inizio del 1780.
Così i Mozart erano entrambi alle dipendenze dell'arcivescovo (Leopold era infatti vice-direttore di cappella).
Questa situazione stava stretta al compositore, conscio di poter aspirare a onori ben maggiori; ciò portò a molti litigi col padre, che invece riteneva un posto fisso come quello una garanzia per il futuro di Wolfgang.
Tuttavia Mozart continuava a ritenersi sprecato come organista, e chiedeva frequentemente lunghi permessi all'arcivescovo.
Questa situazione divenne intollerabile per il capo del compositore, che, dopo il tentativo di Mozart di entrare nella corte dell'imperatore austriaco mentre era a Vienna (ufficialmente per chiedere perdono all'arcivescovo a causa del suo comportamento), lo fece cacciare dal palazzo dal Camerlengo, con un vero e proprio calcio nel fondoschiena.
Mozart rimase nella capitale austriaca per il resto della sua vita.
Nel 1787 riuscì a diventare compositore dell'imperatore, seppur con un modesto stipendio.
Morì il 5 dicembre 1791, a causa di una malattia (ci sono varie ipotesi, nessuna però attendibile).
Venne sepolto in una fossa comune: non per motivi economici, come molti pensano, ma perchè al tempo era normale per individui di quella classe sociale.


Bene, se siete arrivati fin qui, ecco quelche curiosità sul compositore.

Il suo nome di battesimo era Joannes Chrysostomus Wolfgangus Theophilus Mozart: Amadeus era un soprannome, e parenti ed amici lo chiamavano Amadè.
Mozart ironizzava spesso sul suo nome di battesimo, soprattutto sulla desinenza -us, tanto da firmare molte lettere Wolfgangus Amadeus Mozartus.
A 14 anni, Mozart ascoltò l'esecuzione del Miserere di Gregorio Allegri. Questa composizione era proprietà esclusiva della Schola Cantorum della Cappella Sistina. L'esecuzione avveniva esclusivamente nel periodo pasquale e lo spartito non poteva essere letto e, soprattutto, copiato, pena la scomunica. Mozart, dopo averlo ascoltato due volte riuscì a trascriverlo nota per nota.
Una leggenda raconta che Mozart, durante un concerto alla corte di Maria Teresa, cadde. Aiutato a rialzarsi da una fanciulla, le chiese di sposarlo. La fanciulla era Maria Antonietta.

Un giorno Mozart portò ad Haydn, suo amico e grande compositore uno spartito per pianoforte. Haydn, sostenendo fosse impossibile da eseguire, cominciò a suonarlo. Mentre le due mani erano all'estremità della tastiera, bisognava suonare una nota che stava proprio in mezzo, per cui Haydn si interruppe e consegnò lo spartito a Mozart, il quale iniziò a suonarlo e trovatosi con le mani alle due estremità della tastiera calò con forza il naso sul tasto da suonare, continuando poi a eseguire la composizione.
Oltre che col naso, Mozart era anche capace di suonare con la schiena rivolta verso la tastiera.
Mozart scriveva molte lettere ad amici e parenti, e spesso usava parolacce e insulti.
Da bambino aveva paura del suono della tromba.

Be', ecco tutto.
Ci vediamo alla prossima ;)

Vi siete persi gli articoli precedenti?
Cos'è Curi-Storia? (Italiano-Inglese-Spagnolo-Croato-Greco-Tedesco-Svedese)
Leonardo da Vinci(Italiano-Inglese-Spagnolo-Tedesco)
Albert Einstein (Italiano-Inglese-Spagnolo)
Elisabetta I d'Inghilterra (Italiano-Inglese)
Napoleone Bonaparte (Italiano-Inglese)
La spedizione dei Mille (Italiano)
Winston Churchill (Italiano-Inglese)
Numero speciale (Italiano-Inglese)
Le ultime parole famose (Italiano)
Caligola (Italiano)
 

Comments

Nick Auditore
Nick Auditore Day 1,838, 14:20

Ammetto con vergogna di aver usato la rotellina per arrivare direttamente ai commenti, ma come sempre: ottimo lavoro!

icona
icona Day 1,838, 14:26

Votato, le curiosità sono sempre interessanti!

Stedee
Stedee Day 1,838, 14:36

Carino : )

Raccontano anche che Mozart giocasse questo tiro al padre: quando tutti dormivano, di notte, suonava sul fortepiano degli accordi fortemente dissonanti (quelli appena prima d'una conclusione), a tal punto che il padre era obbligato ad alzarsi ed a concludere la sequenza armonica.

:asd:

ilKaiser
ilKaiser Day 1,838, 15:01

Good

superpimpo
superpimpo Day 1,838, 18:17

Votato e apprezzato come al solito. Avanti cosi'! :rulez:

timbuctu
timbuctu Day 1,839, 23:53

v

BorgoMastro
BorgoMastro Day 1,839, 00:55

v

ABBODAVI
ABBODAVI Day 1,839, 02:01

bello, fantastico, meraviglioso! Ma ora basta parlare di me!
Ottimo articolo

Delussac
Delussac Day 1,839, 04:40

votato

Senatore Richards
Senatore Richards Day 1,839, 10:15

v

nic0la996
nic0la996 Day 1,839, 11:04

votato e iscritto complimenti per la tua rubrica storica

Vajura
Vajura Day 1,839, 12:33

Cioè, veramente dava nasate alla tastiera per farsi il Figo con Haydn ?

Gnorantone88
Gnorantone88 Day 1,839, 17:50

Sempre interessanti i tuoi articoli, bravissimo!

Harmaghedon
Harmaghedon Day 1,840, 11:00

Domanda: è un copia e incolla?

mappina
mappina Day 1,840, 12:06

posso dire che trovo noiosa la sua musica? sai com'e', vivendo a vienna, la sento ad ogni angolo, e mi ritrovo pure le sue palle in giro per negozi.
preferisco haydn, senza dubbio.

 
Post your comment

What is this?

You are reading an article written by a citizen of eRepublik, an immersive multiplayer strategy game based on real life countries. Create your own character and help your country achieve its glory while establishing yourself as a war hero, renowned publisher or finance guru.