Ambient on/off

Sign up

 

Continue

Continue By creating an account you agree to the Terms of Service & Privacy Policy
Resend email   |  Can't find the email? confirmation@erepublik.com

Resend the confirmation email to this address

Resend email Can't find the email? confirmation@erepublik.com

[VINTAGE] Un articolo di 200 giorni fa... maledettamente attuale!

Day 1,822, 08:27 by HeRmEs 82
Amici lettori e amiche lettrici... gironzolando tra gli articoli fatti in passato voglio riproporvi un articolo che particolarmente mi ha colpito per l'attualità delle notizie nonostante abbia fatto il suo tempo all'epoca...
Quello era il periodo che le RAW da 0.33ITL iniziarono a crollare fino a 0.10ITL (Il vecchio conio prima dell'avvento del CC).
Ricordo a tutti che le RAW militari sono arrivate a costare anche 0.03CC prima dell'avvento delle varie Q7 e i military pack che ne hanno fatto aumentare il valore fino agli attuali 0.08-0.09cc.


Lo spunto che vi propongo è: A 200 giorni di distanza pensate che la vecchia guardia di economisti ha in blocco abbandonato il gioco? Ci sarà mai un odulo economico decente e proficuo per gli admin? A voi i commenti ma nel frattempo buona lettura!



Ovvero, come cambiare il target di utenti in un Browser game...



Cari amici e concittadini dell’eMondo, da qualche tempo stiamo assistendo ad un cambiamento radicale nella politica del gioco e il nostro eMondo sta assumendo sempre più un aspetto completamente diverso rispetto a chi ha abbandonato altre piattaforme per scegliere il modulo di gioco di eRepublik.

Lontani sembrano ormai i tempi dove potevamo produrre di tutto, dai biglietti per viaggiare agli ospedali ad armamenti difensivi di altro livello rispetto agli attuali. I vari video tutorial che si trovano su youtube non rispecchiano affatto l'attuale modulo di gioco. Ormai tutto sembra incentrato sul lato militare del gioco. Effettivamente gli ultimi sviluppi e i cambiamenti introdotti dagli admin hanno modificato profondamente il modo di intendere eRepublik.

Gli scenari che si stanno prospettando sono effettivamente facili da immaginare. L’autoproduzione introdotta e il sempre più basso guadagno dal commercio profilano solo uno scenario: il crollo totale del modulo economico, visto che ormai ognuno può produrre armamenti e cibo da sè, e il sempre più crescente spostamento al lato militare del gioco. Effettivamente eRepublik non sarà più un “nuovo mondo” in maniera completa come era inteso fino pochi mesi o un anno fa ma diventerà sempre più simile a giochi come Travian, Grepolis, o simili. Ognuno produrrà le proprie risorse, le proprie armi e alla fine non ci resterà che sparare ed addestrarci…

MA PERCHE' ASSISTIAMO A QUESTO CAMBIAMENTO DI STRATEGIA DA PARTE DEL DIRETTIVO DI EREPUBLIK?

Il modulo militare prevarrà semplicemente perché è quello che porta agli admin maggiori profitti in termini di gold e introiti. Come mai? Bè semplice anche questo da capire, gli economisti di eRepublik tendono a comprendere molto meglio i meccanismi economici del gioco guadagnando e reinvestendo i guadagni per fruttare gold con la conseguenza che non comprano gold per euri ma se li comprano dal MM con la bravura a produrre, guadagnare, speculare e vendere… questa tipologia di giocatori è “inutile” ai fini commerciali per chi produce un gioco come questo e quindi si tende a fidelizzare tutti coloro che sono potenziali clienti e acquirenti… proprio tutti quelli che prediligono il lato militare del gioco e che quindi più che ai profitti a costo zero potenzialmente acquistano più gold rispetto altri.
Certo, un'aspetto da tenere in considerazione non indifferente è che proprio gli economisti del gioco, come nel mondo reale, alla fine sono quelli che fanno girare maggiormente l'economia e che che frutta(vano) a eRep. un target di utenti non indifferente visto che un gioco simile non si trova sul web o non ce ne sono di così diffusi.

Ecco spiegato il cambio di politica e di policy, ecco spiegato il crollo dell’80% e più delle materie prime e il crollo dei prezzi di armi e cibo.
Certo, in uno scenario del genere ognuno dovrebbe fermarsi e riflettere sul motivo che lo porta a giocare a eRep. Se per il lato economico (che ormai a tutti gli effetti e sparito) o per quello militare (che con le ultime implementazioni è diventato preponderante).
A questo punto allora dovremmo scegliere se nel cyberspazio non esistano giochi al pari di eRep. Ma più coinvolgenti e che diano maggiori soddisfazioni.
Di sicuro il background dell’utente medio di eRep. è cambiato e sta cambiando radicalmente, ad ognuno di noi sta la scelta se continuare o scegliere giochi che si stanno sviluppando sulla scia di questo mondo che purtroppo sta sparendo e che è destinato a scomparire…

Cicciarello, Direttore de “Il Messaggero”
 

Comments

anakin987
anakin987 Day 1,822, 10:16

C'è rimasta la speculazione sul MM.

Black Lethal
Black Lethal Day 1,822, 12:01

v.

Marius Monti
Marius Monti Day 1,822, 12:10

v25

eliassecchi
eliassecchi Day 1,822, 13:51

io ricordo, sono finito in bancarotta a causa di quel crollo delle raw

Innocenti Day 1,822, 13:55

Comment deleted

HeRmEs 82 Day 1,822, 15:16

Comment deleted

Zalone
Zalone Day 1,823, 03:39

v85 s633

mattone
mattone Day 1,823, 05:24

v 90

BlackStormChR
BlackStormChR Day 1,823, 06:31

In verità nei giochi dove c'è esclusivamente l'autoproduzione senza il mercato si spende meno "gold" rispetto ad eRepublik... qui partono dei capitali veri e propri nel nulla... tutto quello che qui si spende si svaluta subito ed è esclusivamente a fondo perduto!

FdmScorp Day 1,823, 06:51

Comment deleted

lorenzo franco buttaferri
lorenzo franco buttaferri Day 1,823, 07:26

anchio credo ke erepublik debba essere un gioco fondato sulla politica e l economia nn nella guerra

eUruguayo
eUruguayo Day 1,823, 15:17

V + S

 
Post your comment

What is this?

You are reading an article written by a citizen of eRepublik, an immersive multiplayer strategy game based on real life countries. Create your own character and help your country achieve its glory while establishing yourself as a war hero, renowned publisher or finance guru.