Come tentare la scalata di un partito e fallire sempre...

Day 4,348, 01:18 Published in Italy Argentina by IL RESILIENTE

Ben ritrovati amici lettori e abbonati,

Attendiamo ora che trascorrano le 24 ore, necessarie per il conteggio definitivo dei voti, delle elezioni di partito appena trascorse.
Si è votato secondo le regole del gioco e tutto apparentemente si è svolto con regolarità, ma osservando e riflettendo meglio, si possono fare alcune considerazioni importanti.

Prima di tutto, inserendo dei membri nel partito all'ultimo momento e facendoli votare, si dimostra scarso rispetto per le persone che sono presenti nel partito da tempo e che sono membri per fare comunità.
Il tentativo di prendere il potere nel partito a cosa serve? Non si possono certo costringere le persone a fare ciò che si vuole.
Pur ammettendo che si prenda il potere, le persone che capiscono che ciò è stato fatto con la forza, lascerebbero il partito, se ne andrebbero altrove o fonderebbero un nuovo partito in cui ritrovarsi.
Invito pertanto Titan e i massoni a lui associati a lasciar perdere queste azioni di banale disturbo che non fanno altro che esasperare gli animi all'interno della già decadente comunità italiana dei giocatori.
Si concentri piuttosto egli a cercare il dialogo con tutti gli italiani, per cercare di ripristinare la democrazia e liberare, tutti assieme, le regioni italiane ora occupate dagli stranieri.

La Storia dimostra che qualunque tentativo di opprimere i popoli e le singole persone, alla lunga, ha effetti distruttivi contro tutti quei sistemi di oppressione creati.
Ci si rassegni una volta per tutte, i sistemi coercitivi non producono alcun effetto utile, anzi rinforzano le forze di opposizione.
Mi appello pertanto a Titan e ai Massoni, invitandoli fin da ora, dal desistere in futuro da altre simili e deprecabili azioni e invito tutti a giocare, rispettando gli altri giocatori, i partiti nelle loro diversità e le varie comunità di giocatori che di volta in volta decidano liberamente di formarsi.

Si ricordi ognuno che i tentativi di cancellare i miei commenti o i maldestri tentativi di non rendere note le mie parole e i miei pensieri, non potranno mai riuscire, perché io resterò sempre difensore dell'altrui pensiero e della diversità di idee anche se contrarie o opposte alle mie stesse idee e pensieri.
Impariamo a rispettarci tra di noi e a non cercare di distruggere ciò che altri con fatica si sono sforzati di creare di bello.
Buon gioco a tutti e a ritrovarci al prossimo articolo.

Grazie a tutti voi
🙂
Il Resiliente