Fond on/off

S'inscrire

 

Continuer

Continuer En créant un compte, vous acceptez les Conditions d'utilisation & la Charte de confidentialité
eRepublik - Online Strategy Game

La mia visione del gioco

1,827 jour, 01:33 de vittorio2010


Cari lettori oggi voglio proporvi la mia visione del gioco per capire dove sbaglio.

Modulo militare.


Essendo calcolata per divisione l'influenza fatta nelle battaglie la mia idea è semplice, ogni unità militare deve avere solamente giocatori della stessa divisione così da essere il più efficiente possibile.
Creazione di un consiglio di guerra dove elaborare una o più strategie di guerra da portare in visione al presidente d'italia il quale decide quale strategia seguire chiedendo aiuto anche ad eden.
Nomina dei rappresentanti militari presso il governo (consigliere militare del presidente che funge da collegamento tra governo ed esercito).
Nessuna distinzione tra unità private e unità pubbliche e separazione tra cariche militari e cariche politiche ovvero un comandante, il suo secondo il capitano non possono ricoprire cariche quali ministro parlamentare (CM) presidente di partito o d'italia.
Massima intercambiabilità dei ruoli di comando cercando di far fare la più ampia esperienza a tutti come capitano o comandate o membro del consiglio di guerra fermo restando la disponibilità a ricoprire tale ruolo.

Modulo Politico.

Visto che solamente i primi cinque partiti possono accedere al parlamento e possono proporre un candidato presidente l'ideale sarebbe avere solamente 5 partiti politici o meglio 5 opzioni su come governare politicamente il paese.
Il compito dei partiti sarebbe quello di organizzarsi per governare il paese scegliendo tra le opzioni militari che l'esercito propone e proponendo loro la ricetta economica per trovare le risorse per attuare l'opzione militare.
Il congresso dovrebbe essere diviso in due fazioni chi sostiene il governo e chi sta all'opposizione con conseguente ruolo di sentinella di controllore dell'operato del governo.
Come detto prima totale separazione tra ruolo politico e militare, tranne la scelta del consigliere militare del presidente da scegliersi tra coloro che l'esercito propone e la nomina dei rappresentati militari italiani in eden o altra alleanza a noi amica sempre da scegliere da una lista fornita dall'esercito.
Divieto di ricoprire più cariche politiche contemporaneamente, ministro parlamentare (CM) presidente d'italia e di partito sono incompatibili una sola tra queste cariche può essere ricoperta.

Modulo economico.

Tale modulo è di competenza del governo che sceglierà la strada migliore per attuare le scelte militari e per far crescere il paese.

Ricapitolando ognuno fa una cosa e tutti insieme facciamo funzionare la nazione e non come ora che pochi si sobbarcano il compito di mandare avanti la nazione con il risultato che non ce la fanno o peggio che si fanno nemici proprio coloro che dovrebbero remare per lo stesso fine.

Questa è la mia idea ditemi dove sbaglio così mi adeguo.
Grazie dal vostro magnifico tiranno
vittorio2010.


nota polemica.
sto notando che mo va di moda la rivoluzione ma se la rivoluzione la fa chi ha governato fino a ieri che rivoluzione è?
 

Commentaires

Gregory IV
Gregory IV 1,827 jour, 02:17

La rivoluzione contro chi governa oggi.

BorgoMastro
BorgoMastro 1,827 jour, 02:23

L'eItalia è FALLITA!

vittorio2010
vittorio2010 1,827 jour, 02:31

Gregory IV io lo chiamo avvicendamento e non rivoluzione quello che dici tu.
per rivoluzione intendo il taglio delle teste di tutti quelli che hanno in qualche modo governato nel bene e nel male, vedi rivoluzione francese, vedi liberazione dell'italia dal fascismo e dalla monarchia.

yap13
yap13 1,827 jour, 03:13

Lol, a parte che non e' vero che solo i partiti Top5 possono candidare qualcuno per CP, e dovresti saperlo bene visto che non sei in un partito Top5 e sei arrivato terzo alle ultime presidenziali.
In ogni caso la vedo dura che i vari partiti si fondano fino a ridursi a 5, spesso le persone hanno idee diverse di come far andare avanti il gioco, tu stesso avresti problemi a scegliere uno dei partiti Top5.

yap13
yap13 1,827 jour, 03:16

Similmente per le Mu, e difficile far stare tutti quanti in un unico contenitore che possa essere una forza militare nazionale, anche divisa in varie MU.
La maggior parte delle MU nate dopo EI sono nate essenzialmente per affrancarsi dal controllo statale, e proprio in quello sta la differenze, EI resta sempre e comunque ai comandi del CP, quelle private hanno liberta di manovra, e posso scegliere dove combattere.

yap13
yap13 1,827 jour, 03:23

Certo sarebbe bello avere un organizzazione migliore, e cercare di coordinarsi tutti almeno da un punto di vista militare, per i partiti che restino quelli che sono e facciano la loro propaganda, portando ognuno il loro contributo.

vittorio2010
vittorio2010 1,827 jour, 05:14

yap13, se tutti e 5 i partiti in top 5 candidano un loro candidato gli altri manco se fanno i salti mortali possono candidare un loro candidato, almeno che non si coalizzano tutti per uno così da avere tutti insieme più tesserati del più piccolo tra i top5 e nel qual caso avremo sempre massimo 5 candidati a presidente.

yap13
yap13 1,827 jour, 06:48

Esatto vittorio, con il fatto che si puo' sostenere il candidato di un altro partito c'e' spazio anche per gli altri partiti, vero che a mia memoria il presidente e' sempre uscito da un partito Top5. Tra l'altro quasi mai ho visto tutti e 5 i partiti maggiori presentare un loro candidato alla stessa elezione.

BlackStormChR
BlackStormChR 1,827 jour, 13:42

yap13 il coordinamento e la collaborazione in eItalia non esisteranno fintanto che ci saranno burocrazia e tanti piccoli centri di potere indipendenti. Ora come ora siamo come l'Italia prima dell'unificazione del 1861.

 
Publier ton commentaire

Qu'est-ce ?

Vous êtes en train de lire un article écrit par un citoyen d'eRepublik, un jeu de stratégie multijoueur immersif où l'on retrouve des pays réels. Créez votre propre personnage pour aider votre pays à atteindre la gloire et devenez un héros de guerre, un grand journaliste ou un magnat de la finance.