Ambient on/off

Sign up

 

Continue

Continue By creating an account you agree to the Terms of Service & Privacy Policy

Intervista a Tommaso Crociera presidente di Aquila et Gladius

Day 1,870, 08:03 by PDCI98

Con piacere miei cari lettori sono riuscito ad ottenere un'intervista con Tommaso Crociera, il presidente di Aquila et Gladius, che riporto qui sotto

Quali sono in breve le idee e i valori del partito Aquila et Gladius?
Cercherò di riassumere brevemente. se si parla di idee e valori del partito bisogna scindere in due direzioni la tensione delle stesse. Una punta all'interno, cerchiamo di essere un luogo dove crescere insieme, dove insegnare il rispetto, dove ascoltare e proporre "inter pares" idee, problemi e soluzioni. Il Direttivo stesso che ha l'ultima parola sulle decisioni non le cala dall'alto ma argomenta con la base eventuali emendamenti o risoluzioni. Inoltre si cerca sempre di mantenere un sistema "meritocratico" nella concessione di premi, ricompense o incarichi. Il "lei non sa chi sono io" non importa a nessuno, si valuta l'attività del tesserato e l'adesione a quei canoni di integrità, rispetto per gli altri e fermezza che contraddistinguono l'immagine stessa del partito da anni.
All'esterno invece la stessa tensione si risolve bene in due frasi:"Il bene dell'eItalia prima dell'interesse del singolo" e "creare una nazione rispettata"
La seconda è sempre stata perseguita, anche dai CP provenienti dal partito con una particolare attenzione alla politica estera e alla relazione con alleati e avversari, la prima si sviluppa con una rigida sorveglianza dell'operato delle istituzioni e la richiesta di trasparenza delle organizzazioni statali.
Sorveglianza che trova il suo concretizzarsi nelle posizioni prese in congresso.

Perché un giovane player dovrebbe aderire al vostro partito?
Principalmente proprio per l'atmosfera cameratesca che si sperimenta al suo interno. Ai tempi del mio tesseramento, il giorno successivo il mio ingresso, i "vecchi" mi trattavano come uno di famiglia, come se fossi stato lì da sempre.
Insomma nonostante i ruoli ben definiti al suo interno, AetG è un partito di eguali. Il pluripremiato presidente supremo con vent'anni di servizio è tenuto a rispettare il giocatore con tre giorni di vita così come il contrario.
Tutti sono sempre pronti a dare una mano, a spiegare, a far crescere.
Le opportunità che vengono date in AetG sono cosa rara in tanti altri luoghi...e a dirla tutta...ci si diverte anche parecchio, se devo fare i conti, in tre anni di militanza e centinaia di persone conosciute, ne ho trovate un paio antipatiche, fate i vosti conti e vedrete che siamo ben sotto la media!
Ultimamente, e se posso aggiungere direi purtroppo, teniamo d'occhio la crescita "militare" dei giocatori dato che ormai il clou del gioco è quello. per cui un giovane dovrebbe essere attratto anche dalla possibilità di essere aiutato a crescere come forza e grado sin dall'inizio.

Perchè non avete presentato nessun candidato alle presidenziali?
Purtroppo questo mese ci teniamo in disparte e il motivo è meno complicato di quanto si possa pensare! Avevamo circa tre nominativi "papabili" ma alla fine, parlando seriamente, si rischiava la poca presenza per questioni di RL e quindi, a fronte dell'incapacità di produrre uno sforzo serio per ricoprire la carica, si è deciso di non candidare nessuno. Ha pesato anche la difficoltà intrinseca dato il momento storico, credo e spero, di infrangere alleanze consolidate e exploit di alcune forze che di volta in volta allettano con la promessa di "cose nuove" Insomma a dirla tutta, non avevamo i numeri per correre seriamente alla presidenza, preferiamo concentrarci a preparare la prossima tornata, piuttosto che "bruciare" un eventuale candidato con una campagna elettorale raffazzonata!

È contento del governo Cmax15 oppure avrebbe preferito qualcun altro come presidente italiano?
Avrei preferito un CP di Aquila et Gladius ^^
Facili battute a parte, il governo di questo mese è stato parecchio "ininfluente" se posso permettermi di usare il termine. Siamo stati assenti dalla scena internazionale, non siamo stati decisivi ne in un verso ne nell'altro in Eden, insomma non è cambiato nulla in un mese. Forse la fretta di partecipare alle elezioni non ha giovato ad una stesura seria del programma, forse il momento contingente non ci permette di cambiare una virgola della nostra situazione, ma mi piacerebbe per una volta votare qualcuno che apporta sostanziali cambiamenti, in meglio certo.

Cosa ne pensa del crollo di iscritti della Rinascita Eitaliana?
Che forse v'è ancora speranza...diciamo che ReI era più un "club" che un partito, ha promesso troppo e non era legato alla realtà della nostra situazione. Forse non si aspettavano essi stessi un tale risultato e quindi una tale pressione, ma non sono riusciti a gestirla e quando i tesserati hanno visto che il progetto a cui avevano aderito non era attuabile, sono usciti. Speriamo rientrino nei partiti di appartenenza e accettino di lavorare per migliorare le cose dall'interno degli stessi e non cercando strane utopie.

Secondo lei l’Eitalia verrà cancellata dalla mappa?
Mi auguro di no, soprattutto perchè mi auguro che il nuovo governo sia in grado di affermare chiaramente una nostra posizione in politica estera e di decidere, assieme agli alleati, di tracciare una rotta che ci dia un po di tranquillità e di respiro, anche a costo di "cambiare lidi"
Se invece vincerà l'immobilismo...beh allora non solo lo credo, ma ne sono sicuro!

Cosa ne pensa di Oivalf?
Personalmente, come Tommaso Crociera non ho mai avuto nulla a ridire, ma come AetG, come membro di diversi governi, più di una volta ho subito le stesse accuse infondate o le rampogne del personaggio. Insomma, quando una persona per imporsi ha bisogno del flame...e lo fa con tutti e non per spirito di rivalità con uno schieramento avversario, forse dovrebbe farsi qualche domanda.

È giusto rimanere in EDEN o dovremmo guardare a TWO?
E' giusto rimanere in Eden dato che al di fuori non ci sono alternative e che uscirne sarebbe la fine...tuttavia, come ribadito nell'altro punto, dovremmo iniziare a parlare seriamente di politica estera e sondare il terreno, anche per un passaggio altrove se Eden non ha ne la forza ne la volontà di costruire sul serio un futuro dove ci sia spazio anche per l'eItalia.

A sentire il giudizio di alcuni player “anziani” Erepublik è peggiorata? È d’accordo? Perché?
Sono assolutamente d'accordo! L'economia non esiste più, tenuta in piedi dal Buyer Bot, ognuno autoproduce tutto ciò che gli serve, la storia della "energy" è (cit.)"Una cagata pazzesca!"
Hanno fatto diventare un gioco di strategia-diplomazia una sorta di Farmville.
non è più possibile gestire effettivamente dei piani strategici dato che si può combattere da ovunque o quasi, non ci si deve spostare, ci sono milioni di modi per fare danno, insomma troppe variabili.
Infine, il modulo politico...è inesistente, l'ultima riforma elettorale ha fatto piangere la gente, il congresso ha il potere di cambiare le leggi in gioco, quelle economiche...che però oggi non servono praticamente più a niente.
A mio parere è peggiorato notevolmente...

Perché l’Italia che conta più player della Slovenia è messa decisamente peggio?
Ci sono alcune parole che possono rispondere a queste domande: Visa, Mastercard, American Express ^^
Credo che noi consideriamo ancora eRep un browser game gratuito la cui componente essenziale è la community...dubito che il numero di coloro che hanno speso soldi veri per comprare GOLD in eItalia superi il 5%.
Evidentemente gli sloveni pagano...e molto...Anche questa storia di poter comprare i Superbazooka, o i razzi e bla bla bla è un lato peggiorativo del gioco, secondo me.

Vorrebbe le MU tutte unite sotto lo stato o è favorevole alle MU private?
Sono favorevole alle MU private, in questo senso, se sono MU in salute possono autofinanziarsi e questo giova alle casse dello stato. Si spera poi che combattano a favore dell'eItalia, ma per questo dobbiamo rifarci al patriottismo che, ahimè, latita anche qui in game!
Credo che avere tutte le MU sotto lo stato (a parte creare malcontento) sia un'impresa troppo onerosa per noi, ora.

Secondo lei c’è una possibilità che TWO si concentri in un attacco di massa contro gli USA?
Non mi reputo esperto di politica estera al punto di predire le mosse delle alleanze...certo che sarebbe una "novità divertente" ^^ forse cambierebbero diversi equilibri. Non saprei...e se lo sapessi per certo, non potrei dirlo!

Un’ultima domanda. EDEN è destinata a dissolversi?
Se continua così, è destinata ad una lunga agonia e poi alla morte. Non ci sono stimoli, i membri più che pensare ad una fratellanza, tirano i pochi mezzi dell'alleanza per il bavero cercando di aiutarsi a mantenere il proprio orticello.
O cambia l'atteggiamento di pensiero o cade tutto...

 

Comments

Geoland
Geoland Day 1,870, 08:29

V+S complimenti per l'intervista! Ottima iniziativa!

PDCI98
PDCI98 Day 1,870, 08:55

Grazie Geoland

Fragiopa
Fragiopa Day 1,870, 09:23

Bel lavoro

v+s

diomedepoldo
diomedepoldo Day 1,870, 09:32

Un ottimo presidente per una bella intervista. Votato.

Castell militarista
Castell militarista Day 1,870, 09:41

Un ottimo presidente per una bella intervista. Votato. x2

Ben fatto

Pasquic
Pasquic Day 1,870, 09:51

Un ottimo presidente per una bella intervista. Votato. x3

Fronte Anarchico eItaliano
Fronte Anarchico eItaliano Day 1,870, 10:10

Votato!

icona
icona Day 1,870, 11:50

Vai Tommaso! o7

Vajura
Vajura Day 1,870, 12:34

hai messo gli spazi, e questo è un bene. Però la prossima volta se ti va mettili anche fra domanda e risposta così è ancora più bello

V

JAPR
JAPR Day 1,870, 13:09

Un ottimo presidente per una bella intervista. Votato. x3

vendik
vendik Day 1,870, 13:11

ottimo articolo e grande Tommaso
V

Damon Mortis
Damon Mortis Day 1,871, 01:56

Un ottimo presidente per una bella
intervista. Votato. x5

Riccardo Quarta
Riccardo Quarta Day 1,871, 01:59

ottimo articolo, bene!

v+s

Ammiraglio Bergamini
Ammiraglio Bergamini Day 1,871, 09:27

l'atmosfera cameratesca

importante

 
Post your comment

What is this?

You are reading an article written by a citizen of eRepublik, an immersive multiplayer strategy game based on real life countries. Create your own character and help your country achieve its glory while establishing yourself as a war hero, renowned publisher or finance guru.